Pubblicato il

Legalità: partita da Aosta la fiaccola della memoria

Legalità: partita da Aosta la fiaccola della memoria

Nell'ambito del 'Memorial Day 2016', questa mattina iniziative alla caserma dei Vigili del Fuoco di Aosta - in ricordo di Erik Mortara - e al centro agricolo della Fondazione Ollignan di Quart

Nell’ambito del ‘Memorial Day 2016-Per non dimenticare…’ – in occasione del 24° anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio a Palermo – questa mattina in Valle d’Aosta è stata celebrata la manifestazione in ricordo delle vittime del terrorismo, delle mafie, del dovere e di ogni forma di criminalità, promossa dalla Segreteria regionale del Sindacato autonomo di Polizia, con il patrocinio del Consiglio Valle e il sostegno della Questura di Aosta. Partito dalla caserma dei Vigili del Fuoco di Aosta, dove è stato reso omaggio a Erik Mortara, morto in servizio il 2 luglio 2012 durante un’operazione di ricerca di una persona nella Dora Baltea, il viaggio della fiaccola della memoria e della legalità ha fatto tappa al centro agricolo della Fondazione Ollignan di Quart, dove – oltre ai ragazzi del centro – sono stati incontrati gli studenti della scuola media ‘Mont Emilius 2’. Da lì, quindi, un gruppo di ciclisti-tedofori appartenenti a Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Corpo forestale valdostano e Guardia di Finanza è partito alla volta della Cascina Bruno Caccia di San Sebastiano da Po, bene confiscato alla mafia in provincia di Torino. Il ‘Memorial Day 2016-Per non dimenticare…’ avrà quale culmine la cerimonia all’Altare della Patria il 23 maggio a Roma e la prima edizione del ‘Cammino della Memoria’ lungo la via Micaelica da piazza San Pietro in Vaticano a Monte Sant’Angelo in provincia di Foggia, che si completerà il 28 maggio. Nella foto i ciclisti-tedofori all’uscita della caserma dei Vigili del Fuoco di Aosta. (pa.ba.)

ULTIME NOTIZIE