Pubblicato il

Intossicazione da monossido, un’intera famiglia finisce in ospedale

Intossicazione da monossido, un’intera famiglia finisce in ospedale

Padre, madre e i due figli minori sono stati soccorsi attorno alle 6.30 nella loro abitazione di Gressan; ricoverati nel reparto di Medicina d'urgenza, sono in attesa di essere trasferiti a Novara per la terapia in camera iperbarica

Una famiglia di origine marocchina – genitori e due figli minorenni – residente a Gressan, attorno alle 6.30 è stata soccorsa dal 118 all’interno della sua abitazione per un’intossicazione da monossido di carbonio.
Tutti e quattro sono stati trasportati all’ospedale Umberto Parini di Aosta, dove si trovano attualmente ricoverati nel reparto di Medicina d’urgenza in attesa del loro trasferimento all’ospedale di Novara per la terapia in camera iperbarica.
Dalla Centrale unica del soccorso «si ricorda che i sintomi da intossicazione da monossido (che è inodore, ndr) sono mal di testa, nausea e vertigini, fino alla perdita di coscienza. In caso di sospetta o evidente intossicazione, il consiglio è di aerare i locali e di chiamare il 118», si fa sapere.
E’ inoltre importante mantenere le stufe a legna e a pellet in perfetta manutenzione, controllando il tiraggio delle relative canne fumarie.
(pa.ba.)

ULTIME NOTIZIE