Pubblicato il

Gusto e artigiani professionisti, ecco l’antipasto della Millenaria Fiera di sant’Orso

Gusto e artigiani professionisti, ecco l’antipasto della Millenaria Fiera di sant’Orso

Domenica mattina alle 10 si inaugurano l'Atelier in piazza Chanoux e il padiglione enogastronomico di piazza Plouves

Una passeggiata nel gusto, dai prodotti da forno come pane, grissini o i golosi torcetti, subito all’ingresso, fino alle marmellate e composte particolari che ad esempio coniugano perfettamente zucchine e menta oppure albicocche e lavanda, poco prima dell’uscita. Questo è il padiglione enogastronomico, scrigno dei sapori di casa nostra che sarà inaugurato domenica 27 gennaio, alle 10 e al quale partecipano 58 aziende, 4 in più rispetto alla scorsa edizione. Un’apposita commissione ha preso in esame i prodotti di ogni singola azienda, al fine di qualificare l’offerta enogastronomica, direttamente legata al territorio e alle tradizioni valdostane. Ogni azienda è tenuta al versamento di 300 euro come quota di partecipazione. Cinque aziende rappresentano il macro settore carne e derivati; 11 producono latte, formaggi e prodotti caseari; 13 aziende offrono prodotti ortofrutticoli e derivati mentre 14 si occupano di prodotti dolciari, da forno e pasticceria. 14 aziende producono liquori, vino, birra e alcoolici mentre una è specializzata in caffè, lievito e spezie.
Il padiglione enogastronomico è una passeggiata nel gusto dicevamo, ma è anche l’occasione per incontrare i titolari delle aziende e i loro collaboratori che spiegano il loro lavoro, parlano dei prodotti, quelli ormai tradizionali e le novità, spesso presentate proprio nell’eccezionale vetrina offerta dalla fiera, naturalmente invitando ad assaggiare.
Non soltanto gusto: domenica alle 10 sarà inaugurato l’atelier des artisans; saranno 96 le imprese professioniste, suddivide nel padiglione di piazza Chanoux (che accoglie 76 artigiani) e quello di piazza Plouves (20 professionisti). Sono quattro i settore produttivi rappresentati, che saranno differenziati da altrettanti diversi colori: i mobili (42 espositori), le sculture (19 exposants), oggettistica tradizionale (28 artigiani) e, altro artigianato, sette professionisti dei settori vetro, ceramica, oro e argento. Nel padiglione sarà disponibile un ufficio informazioni; uno schermo al plasma mostrerà filmati che riguardano l’artigianato di tradizione.
L’Atelier sarà aperto al pubblico martedì, dalle 10 alle 19 mentre nei giorni di fiera sarà aperto dalle 8 alle 19; il padiglione enogastronomico sarà aperto lunedì e martedì dalle 10 alle 19 e nei giorni di fiera dalle 8 alle 19.
(cinzia timpano)

ULTIME NOTIZIE