Pubblicato il

Il difensore civico appoggia la proposta di legge per dire no alla tortura

Il difensore civico appoggia la proposta di legge per dire no alla tortura

L'ordinamento penale italiano non prevede questo tipo di reato

Il nostro codice penale non prevede il reato di tortura. A fine mese, alla Corte di Cassazione, sarà depositata una proposta di legge che introduce nel nostro ordinamento tale reato,s u proposta del Coordinatore nazionale dei Garanti dei detenuti. All’iniziativa ha aderito anche il difensore civico della Regione Valle d’Aosta Enrico Formento Dojot.
«Il nostro codice penale non prevede tale reato – spiega il garante valdostano – nonostante l’Italia abbia aderito a convenzioni internazionali, alla convenzione contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani e degradanti vigente dal 1987 e il successivo ‘optional protocol to the convention against torture’ in vigore nel 2006. Auspico che questa proposta di legge concorra a colmare questa grave lacuna».
(re.newsvda)

ULTIME NOTIZIE