Pubblicato il

Union valdôtaine: l’avversario da battere è l’Uvp

Union valdôtaine: l’avversario da battere è l’Uvp

Un primo scontro potrebbe essere alle politiche alle quali gli unionisti progressisti potrebbero partecipare con un candidato alla Camera

Non usa mezzi termini il presidente Augusto Rollandin, parlando dei fuorisciti dell’Union: «Sono personaggi in cerca d’autore che non riusciranno a convincere la gente perché non c’è sostanza e non c’è un programma. La scissione l’hanno fatta solo per interessi personali, per salvare le proprie candidature». Arringa così la platea di iscritti e simpatizzanti dell’Union valdôtaine di Aosta e Grand Combin arrivati in forza ieri sera nella biblioteca di viale Europa. Chiama a raccolta in vista dei due confronti elettorali. Non spende una parola per la coalizione di sinistra. S’intuisce che l’avversario da battere è l’Uvp alle politiche come alle regionali. In sala c’è chi, a mezza voce, mormora il nome di Luigi Bertschy come candidato alla Camera; c’è chi ipotizza Laurent Viérin. «I padri fondatori dell’Union valdôtaine si rivoltano nella tomba», conclude Rollandin, citando l’uso «strumentale per un bieco momento di gloria» che stanno facendo di Chanoux e Bréan.
Poco prima a chiedere «di dare il massimo in campagna elettorale» era stato il presidente del Mouvement Ego Perron: «Condanno con forza la nascita dell’Uvp, che era stata pianificata da tempo e programmata nei dettagli; ribelliamoci contro chi va nella direzione di fare un danno al nostro Movimento; dobbiamo riprendere il cammino all’insegna della compattezza». Salvatore Agostino liquida ‘il malessere’ di Laurent Viérin con «che incominciasse a lavorare». Aurelio Marguerettaz inveisce: «Troppo facile scendere dal treno in corsa; è assai più difficile rimanere e amministrare; condanno l’attacco che stanno portando non tanto a noi amministratori unionisti ma alla Valle d’Aosta intera». Uno per tutti il dottor Pier Luigi Nebiolo che salito sul palco ha aperto la campagna elettorale: «Da domani a ogni persona che incontrerò spiegherò come stanno le cose. La nostra è la vera Union valdôtaine».
(danila chenal)

ULTIME NOTIZIE