Pubblicato il

Quattro panettieri intossicati dalle esalazioni da monossido di carbonio

E' accaduto nella notte in un laboratorio di Plan Felinaz; Vincenzo Luberto e i suoi tre collaboratori sono stati trasferiti d'urgenza alla camera iperbarica della casa di cura 'I Cedri' di Fara Novarese

E' accaduto nella notte in un laboratorio di Plan Felinaz; Vincenzo Luberto e i suoi tre collaboratori sono stati trasferiti d'urgenza alla camera iperbarica della casa di cura 'I Cedri' di Fara Novarese

Quattro panettieri sono rimasti intossicati nella notte dal monossido di carbonio esalato in un laboratorio artigianale con forno a legna, in località Plan Felinaz a Charvensod. Verso le 3.30 di questa mattina, il titolare del Panificio moderno valdostano, Vincenzo Luberto, 50 anni, e tre suoi collaboratori – due di 45 anni e uno di 38 – sono riusciti a chiamare il 118 nonostante il forte stato di malessere che avevano iniziato ad accusare. Trasportati immediatamente all’ospedale Umberto Parini di Aosta, sono subito parsi in condizioni serie – ma non critiche – motivo per cui sono stati trasferiti alla camera iperbarica della casa di cura ‘I Cedri’ di Fara Novarese (Novara).
Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco, che hanno messo in sicurezza l’area e misurato la quantità di monossido presente nell’ambiente, oltre ai tecnici del Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro dell’Azienda Usl, che dovranno ora ricostruire la dinamica dell’accaduto.
(patrick barmasse)

ULTIME NOTIZIE