Pubblicato il

Tentata estorsione ai danni di un imprenditore edile di Pollein: tre condanne in appello

Tentata estorsione ai danni di un imprenditore edile di Pollein: tre condanne in appello

Sentenza ribaltata per Dorina Ciliberti e Salvatore Agostino, mentre l'impianto accusatorio del primo grado di giudizio è stato confermato per Antonio Michele Francesco Giovinazzo

La Corte d’Appello di Torino (FOTO) – accogliendo le richieste del Procuratore capo di Aosta, Marilinda Mineccia – ha confermato la condanna di primo grado per Antonio Michele Francesco Giovinazzo, 52 anni (due anni di reclusione e 600 euro di multa), condannando inoltre la moglie Dorina Ciliberti, 50 (un anno di reclusione – pena sospesa – e 200 euro di multa) e Salvatore Agostino, 52 (due anni due mesi e venti giorni di reclusione e 500 euro di multa).
Secondo l’accusa, i tre – Agostino telefonando, Giovinazzo recandosi a casa e Ciliberti scrivendo una lettera – avrebbero partecipato alla tentata estorsione perpetrata ai danni dell’impresa edile di Carmine Russo di Pollein. Più nel dettaglio, i tre avrebbero chiesto 10 mila euro in contanti da lasciare in un cassonetto a Quart, ricordando al titolare della ditta e al padre quanto accaduto ai mezzi di altre imprese della zona. La difesa di Giovinazzo ha immediatamente annunciato l’impugnazione della sentenza innanzi alla Corte di Cassazione. Le indagini erano state condotte dai carabinieri.
(pa.ba.)

ULTIME NOTIZIE