Pubblicato il

Politiche, si va verso un’accoppiata Union valdôtaine-Stella Alpina

Politiche, si va verso un’accoppiata Union valdôtaine-Stella Alpina

Intanto è pronto un decalogo nel quale sono definiti i punti del programma

Si va verso una candidatura della Stella Alpina per le Politiche di febbraio al fianco del partner unionista. E’ quanto ha lasciato intendere la commissione politica di Sa al termine dell’incontro con gli alleati dell’Union valdôtaine e della Fédération nel tardo pomeriggio di oggi.
Conferma il presidente dell’Uv Ego Peron che «il progetto procede» e aggiunge «l’Union non pone veti né sulla Camera né sul Senato ma dovremo ragionare su quale soluzione potrà funzionare al meglio per vincere le elezioni. Per ora è prioritario rafforzare l’intesa». Restano valide le ipotesi che vedrebbero tra i papabili dell’Union al Parlamento Albert Lanièce, Ennio Pastoret. Ai due nomi se ne potrebbe aggiungere un terzo da individuare tra gli uomini del Movimento. Non si sbilancia Perron che dice «sulle candidature stiamo ragionando».
Il segretario e candidato in pectore della Stella Alpina Rudi Marguerettaz si limita a dire: «Abbiamo iniziato a confrontarci sui contenuti, sull’approccio da tenere in campagna elettorale e sui messaggi da far passre». Perron cita la messa a punto di un «decalogo programmatico». «Per noi è prioritario far capire alla gente – dice ancora Perron – che non ci sarà un sostegno preventivo a nessuna delle coalizioni nazionali. Il nostro appoggio si baserà sull’attenzione che il futuro governo nazionale accorderà all’autonomia della Valle d’Aosta».
Domani le strategie verranno discusse nella riunione del Comité fédéral. E’ fissato per mercoledì un nuovo incontro con gli alleati nel quale, con tutta probabilità, il nodo delle candidature sarà sciolto.
(danila chenal)

ULTIME NOTIZIE