Pubblicato il

Rifiuti, Bertin: «l’obiettivo di qualcuno e solo mostrare presunte falle della legge»

Rifiuti, Bertin: «l’obiettivo di qualcuno e solo mostrare presunte falle della legge»

Il presidente della Commissione speciale replica alle esternazioni di Lattanzi sul ricorso alla Corte costituzionale

«Da parte di qualcuno l’obiettivo sembra essere unicamente quello di mostrare le presunte falle della nuova normativa». É la replica che il presidente della Commissione speciale per la gestione dei rifiuti, Alberto Bertin (Alpe), alle parole del consigliere Massimo Lattanzi (Pdl) al termine della riunione della Commissione di ieri. Lattanzi evidenziava «un conflitto di applicabilità della norma regionale rispetto a quella nazionale», chiedendo il ricorso «alla Corte costituzionale per dirimere questa questione che è tutt’altro secondaria». Parole che hanno fatto arrabbiare Bertin che affida in una nota diffusa questa mattina la sua replica.
«Il quadro normativo e tecnico è complesso e il “caso” valdostano è per ora un unicum in Italia. Non è il caso, però, di invocare eventuali conflitti fra norme ma, piuttosto, il compito della Commissione sarà quello di arrivare a interpretare e mettere in atto correttamente l’esito scaturito dal referendum per quanto riguarda l’intera gestione integrata dei rifiuti», prosegue Bertin. «Abbiamo una reale opportunità di chiarire l’ambito normativo nel quale si dovrà realizzare la nuova gestione dei rifiuti in Valle d’Aosta. Il nostro invito è quello di lavorare serenamente, sfruttando la grande occasione di cambiamento che si è presentata con il voto del 18 novembre».
(erika david)

ULTIME NOTIZIE