Pubblicato il

Calcio: Amato recupera, Temelin dà forfait

Calcio: Amato recupera, Temelin dà forfait

Il centrocampista ha svolto regolarmente la rifinitura; a Venezia non ci sarà il bomber, bloccato da un problema all'adduttore

Allarme rientrato per Andrea Amato nel Vallée d’Aoste che si avvicina alla sfida del Penzo contro il Venezia valida per la prima di ritorno del campionato di Seconda Divisione di Lega Pro. Il centrocampista aostano, in dubbio dopo un colpo ricevuto nell’allenamento di venerdì, ha recuperato e oggi ha svolto regolarmente la rifinitura al Saini di Rozzano, dove la comitiva granata ha fatto tappa prima di trasferirsi in riva alla laguna. Nulla da fare, invece, per Temelin, che dopo l’ecografia di venerdì è tornato a casa a causa di un problema all’adduttore. In attacco, rispetto a Forlì, rientrerà Mamadou Kanouté, che ha scontato il turno di squalifica.
«Troveremo una squadra forte, che partirà a mille per sbloccare il risultato – spiega capitan Samuele Emiliano (foto Luca Ghiglione) -. Scenderemo in campo con rispetto, ma senza paura: abbiamo preso consapevolezza del nostro pontenziale e sappiamo che se facciamo le cose al meglio possiamo strappare punti a chiunque». Anche Christian Jidayi riconosce l’importanza della rosa arancioverde, specie nel reparto offensivo. «Ho giocato con Godeas a Mantova ed è un grande attaccante – afferma l’eclettico giocatore di proprietà del Novara -. Lui è solo una delle loro notevoli individualità, ma noi siamo una squadra vera, compatta e abbiamo la possibilità di metterli in difficoltà, perché dal punto di vista atletico possiamo correre più di loro, anche perché durante la sosta il mister ci ha fatto lavorare tantissimo e siamo in buone condizioni. L’inizio del girone di ritorno sarà molto duro, perché affronteremo ottime squadre e non sarà facile fare punti; la sosta ci ha fatto bene, perché abbiamo avuto modo di staccare un po’ la spina prima di tuffarci nella fase discendente del campionato».
Fischio di inizio alle 14.30: arbitrerà Roberto Rizzo di Siena, coadiuvato da Andrea Berti e Giorgio Miceli di Prato.
(d.p.)

ULTIME NOTIZIE