Pubblicato il

Immigrazione: la storia di Nbongo

Immigrazione: la storia di Nbongo

Da Lampedusa a La Thuile con un sogno: vivere in Italia con la figlioletta Sousy che non vede da due anni

Si chiude oggi, lunedì 31 dicembre, lo stato di emergenza umanitaria per i migranti provenienti dal Nord Africa.
La questura di Aosta ha rilasciato a una ventina di richiedenti il permesso di soggiorno per motivi umanitari della durata di un anno che non potrà più essere rinnovato, in attesa che la Commissione Territoriale di Torino si pronunci sui ricorsi presentati dai migranti perchè sia riconosciuto loro l’asilo politico.
Gazzetta Matin ha raccolto la testimonianza di Nbongo, 27 anni, originario dell’ex Zaire che oggi lavora in un albergo a La Thuile, parla un divertente italiano infarcito di francese e ha un sogno: restare in Italia e portare qui Sousy, la sua figlioletta di sette anni che vive in Congo con la nonna.
I dettagli e l’intervista al giovane congolese su Gazzetta Matin in edicola lunedì 31 dicembre.
(c.t.)

ULTIME NOTIZIE