Pubblicato il

E’ spaccatura nel Pdl: Lattanzi lancia la desistenza e Zucchi dice no

E’ spaccatura nel Pdl: Lattanzi lancia la desistenza e Zucchi dice no

Il capogruppo del Pdl Massimo Lattanzi è per la desistenza. Illustra così la posizione: «Sono favorevole ad un appoggio esterno ai candidati non di sinistra alle prossime elezioni politiche. Stiamo valutando il sostegno alle forze autonomiste. Non ritengo che il Pdl debba presentare dei candidati propri». Arriva a stretto giro di posta la replica del collega e coordinatore regionale del Pdl. «La posizione di desistenza espressa da Massimo Lattanzi è di carattere personale. Io non la condivido. Ma andando oltre, la proposta, visto il tema e la posta in gioco, va esaminata dalla direzione nazionale del Pdl. Intanto Alpe, Pd e alleati sono alla ricerca dei candidati. Identica ricerca in casa dell’alleanza Uv, Stella Alpina e Fédération autonomiste. Servizi su Gazzetta Matin in edicola il 31 dicembre.

ULTIME NOTIZIE