Pubblicato il

Consiglio: ‘Non siamo una casta’

Consiglio: ‘Non siamo una casta’

E' in corso l'assemblea civica del capoluogo; si parla di costi della politica ma anche di etica

‘Non siamo una casta; l’indennitá che percepiamo riconosce l’impegno e la passione che mettiamo in questo ruolo di amministratore’. Il consigliere Uv Lorella Zani ha commentato la proposta di delibera per le indennitá di funzione degli amministratori in relazione alla disaffezione dei cittadini verso la classe politica e gli amministratori pubblici, soprattutto dopo i fatti noti di ‘ruberie’ da parte di dirigenti politici nazionali. Apprezzamento per le parole di Zani sono giunte dal consigliere Viberti (Alpe) e dal consigliere Monteleone (Pd) che ha ricordato ‘come il processo di auto riduzione delle indennitá sia giá iniziato nel 2005 con la giunta Grimod’.
Lorella Zani ha ricordato le cifre che gli amministratori riceveranno nel 2013: 6.978,15 euro lordi annui al sindaco; 4.884,70 al vicesindaco; 4.186,89 agli assessori (dimezzato in caso di altra occupazione); 2.093,94 al presidente del consiglio comunale; 976,94 euro ai vice presidenti e 907,16 euro ai consiglieri comunali.
‘Gli amministratori di Aosta non hanno rimborsi spese nè benefits nè altre diarie o indennitá. Non hanno vitalizi nè maturano pensioni – ha aggiunto Zani. Aggiunge il consigliere Lattanzi (Pdl) ‘siamo gente onesta, non siamo farabutti che si pagano le vacanze con i soldi pubblici’.
(cinzia timpano)

ULTIME NOTIZIE