Pubblicato il

Tassa di soggiorno, buona la prima si bissa nel 2013

La sperimentazione ha portato nelle casse dei comuni 500 mila euro; la stima è di 1,5 milioni annui

La sperimentazione ha portato nelle casse dei comuni 500 mila euro; la stima è di 1,5 milioni annui

L’applicazione sperimentale della tassa di soggiorno ha portato nelle casse comunali quasi 500 mila euro.
«Si stima che in un anno, calcolando che per noi la stagione principale è quella invernale, porterebbe alla Valle d’Aosta circa 1,5 milioni di euro – spiega Elso Gerandin, presidente del Consorzio enti locali della Valle d’Aosta -. Per il 2013 riproporremo lo stesso sistema applicato finora dal momento che non ci sono state proteste né problemi per l’incasso».
La tassa è calcolata sulla media tra il maggior prezzo massimo e il minor prezzo minimodelle strutture e va da 0,20 euro (per un prezzo medio attorno ai 20 euro) a 3 euro (per un prezzo medio superiore a 200 euro).
(e.d.)

ULTIME NOTIZIE