Pubblicato il

«Altro che questioni di venalità, ecco le ragioni delle dimissioni ritirate»

«Altro che questioni di venalità, ecco le ragioni delle dimissioni ritirate»

Il commento della Sovrintendente agli Studi Patrizia Bongiovanni; il suo incarico cesserà - senza preavviso - alla scadenza del mandato dell'assessore all'Istruzione

Sulle ragioni che hanno portato la Sovrintendente Patrizia Bongiovanni a ritirare le dimissioni, interviene la stessa Sovrintendente, smentendo che si tratti di una pura questione venale, relativi ai circa 10 mila euro di mancato preavviso che la stessa avrebbe dovuto rifondere all’amministrazione regionale.

«Non mi sono mai permessa fino ad ora di rilasciare altre dichiarazioni, oltre a quanto scritto all’Assessore e al Presidente, nonostante sollecitazioni da più parti, in quanto il ruolo ricoperto ritengo di averlo sempre gestito nella più totale correttezza e rispetto verso l’Amministrazione che mi ha nominata – commenta Bongiovanni.

Le motivazioni legate alla richiesta di cessazione sono quelle stringate righe già ampiamente riportate dagli organi di stampa e mi provoca profondo dispiacere che dall’interno dell’Amministrazione siano diffuse notizie che rientrano nella sfera del rapporto di lavoro con il dipendente. Non vorrei che un problema tecnico, e non di sostanza in merito alla richiesta ribadita di cessazione, fosse utilizzato ad arte per colpire direttamente o indirettamente l’Assessore Laurent Viérin e le sue scelte di questi giorni.

Mi preme quindi precisare che, nel rispetto del contratto di lavoro sottoscritto con l’Amministrazione regionale, dovendo, in caso di dimissioni, permanere sul posto in questo momento occupato per sessantotto giorni, quelli del preavviso, o dover rifondere l’Amministrazione per il mancato preavviso, ho ritenuto opportuno richiedere l’applicazione di quanto disposto dall’articolo 3 di tale contratto che prevede la cessazione naturale del Coordinatore di primo livello al termine del mandato dell’Assessore all’istruzione e cultura, senza obbligo di preavviso».

(re.newsvda.it)

ULTIME NOTIZIE