Pubblicato il

«Attenzione ai maltrattamenti economici in famiglia»

«Attenzione ai maltrattamenti economici in famiglia»

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Giacinta Prisant lancia l'allarme in merito a una nuova tipologia di fenomeno

Basta alla violenza sulle donne, basta alla cultura del controllo maschile delle donne e delle loro vite, basta a qualsiasi forma di giustificazione, complicità e disinformazione sulla violenza di genere. E’ questo il messaggio di cui si farà foriera l’edizione 2012 della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, iniziativa nata il 17 dicembre 1999 – tramite la risoluzione 54/134 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite – che ha designato il 25 novembre quale data simbolicamente importante per affrontare temi come il femminicidio, i maltrattamenti, gli stupri e le discriminazioni di cui troppe donne sono tuttora vittime. Una problematica, quella della violenza domestica, quanto mai presente anche in Valle d’Aosta, a maggior ragione dopo gli ultimi fatti di cronaca registrati nella prima settimana di questo mese. «Purtroppo anche la nostra realtà non è immune da questo genere di fenomeni – ha commentato Giacinta Prisant del Centro donne contro la violenza -. Una problematica che si manifesta in diverse forme: oltre alle ormai note violenze fisiche, psicologiche e sessuali, con l’acuirsi della crisi si è affermata un’altra tipologia di violenza, quella economica». ‘Rispetto: la miglior cura contro la violenza sulle donne’. E’ questo lo slogan ideato per promuovere l’edizione valdostana della Giornata mondiale a difesa delle donne, che – tra venerdì 24 e lunedì 26 novembre prossimi – prevede diverse manifestazioni di sensibilizzazione alla problematica.

Maggiori dettagli sul numero di Gazzetta Matin in edicola lunedì 19 novembre.

(pa.ba.)

ULTIME NOTIZIE