Pubblicato il

Sì unanime al taglio dei compensi dei manager regionali

Sì unanime al taglio dei compensi  dei manager regionali

Una proposta di legge sarà presentata nella prima seduta di dicembre

Il Consiglio Valle si impegna a presentare una proposta di legge per il taglio degli stipendi dei manager delle società controllate dalle Regione nella seduta del 5 dicembre, la prima del mese di dicembre. Lo ha fatto sulla spinta di un ordine del giorno – poi ritirato – presentato dal gruppo di Alpe che chiedeva di ridurre i compensi dell’alta dirigenza dal primo gennaio 2013, portandoli a un tetto massimo di 160 mila euro all’anno. L’aula accoglie il suggerimento del capogruppo di Stella Alpina Francesco Salzone che nel suo intervento ha chiesto di discuterne in Commissione «per giungere a una proposta condivisa».
Così Salzone: «Su questo argomento l’ordine del giorno ci vede sostanzialmente d’accordo; il mondo è cambiato per tutti dunque tutti devono rinunciare a qualcosa. Nello stesso tempo il mondo politica sta facendo passi adeguati per contribuire alla ripresa del Paese e al risanamento dei conti pubblici. Non siamo per mettere paletti precisi. Non ce la sentiamo di entrare nello specifico, Vogliamo capire prima come funzionano i contratti».
«Nulla in contrario a vedere i costi della politica in una logica globale», ha approvato il capogruppo del Pdl Alberto Zucchi. Sì alla Commissione e alla condivisione anche da parte del presidente Augusto Rollandin.

ULTIME NOTIZIE