Pubblicato il

Quasi 570 mila euro per 1269 computer «in famiglia»

Quasi 570 mila euro per 1269 computer «in famiglia»

Si è concluso con un ottimo riscontro il progetto di sostegno economico e alfabetizzazione informatica per i giovani nati nel 1999 e 2000

«Il notevole impegno finanziario è ripagato dalla consapevolezza di agire su due fronti: aiutare le famiglie in un periodo di difficoltà economica e sostenere lo sviluppo di una società informatica che possa dirsi al passo con i tempi». Così il presidente della regione Augusto Rollandin e l’assessore alla Cultura Laurent Viérin commentano l’ottimo riscontro dell’iniziativa, ‘Un computer in famiglia’, che si è concluso il 30 dicembre scorso e che prevedeva un massimo di 450 euro di contributo per l’acquisto di un pc, nel rispetto di determinate caratteristiche.
Sono 1269 le richieste di contributo per l’acquisto di un personal computer nell’ambito del progetto ‘Un computer in famiglia’, quest’anno rivolto ai ragazzi nati nel 1999 e 2000. 646 sono i beneficiari anno 1999 e 632 quelli per l’anno 2000 con un importo complessivo pari a 567 mila 931 euro. Il 96% dei computer è stato acquistato in Valle e dei 1269 computer acquistati, 1084 (l’85%) sono portatili. La fascia di prezzo scelta è quella tra 450 e 600 euro, concentrati tra fine novembre e tutto il mese di dicembre 2011. Il call center, gestito da Inva e appositamente istituito per rispondere ai quesiti dei cittadini, ha risposto a 832 richieste di informazioni, in particolare in relazione alla documentazione da presentare e agli aventi diritto.
(c.t.)

ULTIME NOTIZIE