Pubblicato il

Casa: graduatorie più eque per le case popolari

Casa: graduatorie più eque per le case popolari

La giunta ha approvato i nuovi criteri che innalzano il limite ISE

«Differenziare l’accesso all’edilizia residenziale pubblica dall’emergenza abitativa e ampliare, in questo momento di grave crisi, le possibilità, per le famiglie valdostane, di concorrere all’assegnazione di case popolari».
L’assessore alle Opere Pubbliche Marco Viérin commenta l’approvazione dei nuovi limiti dell’indicatore di reddito per l’assegnazione degli alloggi Erp, ai sensi della legge 39/1995. «Illustreremo in commissione il provvedimento la prossima settimana – spiega Viérin – manteniamo così l’impegno assunto in Consiglio regionale di rivedere in aumento i limiti di reddito senza alterare i criteri di proporzionalità ed equità già introdotti dalla politica abitativa regionale. Ricordo che uno dei requisiti fondamentali per l’accesso alle graduatorie Erp è la residenza in Valle d’Aosta da un minimo di otto anni e che gli stessi anni di residenza (superiori a otto) hanno un peso importante nel punteggio che decide la posizione in graduatoria. Il valore ISE viene determinato sottraendo al reddito familiare le spese di affitto fino all’importo massimo annuo di 5 mila 164 euro».
(cinzia timpano)

ULTIME NOTIZIE