Pubblicato il

Calcio: il giudice sportivo affonda il Real Sarre

Calcio: il giudice sportivo affonda il Real Sarre

I castellani pagano l'aver schierato l'argentino Castro a Quincinetto

Mercoledì nero in casa Real Sarre. La società valdostana si è vista assegnare la sconfitta a tavolino in relazione alla gara di dieci giorni fa al Cipriano di Quincinetto, dove Guarino e compagni si erano imposti 3-2. Il club canavesano aveva tempestivamente preannunciato reclamo con un telegramma e aveva quindi formalizzato via raccomandata i dubbi sulla posizione dei due argentini Nicola Santiago Marin e Diego Ezzequiel Castro. Il giudice sportivo, accertato che il primo è regolarmente tesserato per i castellani e il secondo no, ha ribaltato il risultato del campo assegnando il 3-0 ai nerostellati, quindi ha inibito fino al 3 gennaio il direttore sportivo del Real Luciano Rassat in quanto dirigente responsabile della squadra quel giorno e comminato 150 euro di multa. In classifica il Quinci.Tava. scavalca i valdostani e stacca la Strambinese portandosi a 8 punti, mentre il Sarre scivola ultimo a 6. Per il neo-tecnico dei canavesani Livio Balbis (chiamato al posto di Massari proprio dopo quella partita) un motivo in più per sorridere, visto che era stato esonerato dal Real Sarre a quattro giorni dall’inizio del campionato. Nello stesso girone l’Ardor San Francesco ha vinto a tavolino sul Cenisia (partita finita 2-2), che ha pagato la presenza in campo di Fatjon Mjeshtri, anche lui non tesserato per il club torinese.
(davide pellegrino)

ULTIME NOTIZIE