Pubblicato il

Laboratorio di panetteria al carcere di Brissogne

Laboratorio di panetteria al carcere di Brissogne

600 ore di corso per formare otto detenuti; quattro lavoreranno in regime di semi libertà

Dopo l’apertura della lavanderia, nella quale hanno trovato lavoro sei detenuti, un altro importante passo avanti per la casa circondariale di Brissogne che da quasi due anni è diretta da Domenico Minervini (foto). E’ il laboratorio di panetteria che grazie a un bando dell’Agenzia del lavoro finanziato da fondi europei, consentirà alla cooperativa Enaip di organizzare un corso di formazione di 600 ore riservato a otto detenuti. Nella ex area sanitaria del carcere sono in corso i lavori per organizzare il laboratorio; per ragioni di sicurezza i detenuti non potranno lavorare di notte; la panificazione avverrà al mattino presto; il pane sarà servito alle mense scolastiche e non e dovrà essere pronto per le 11. Quattro degli otto aspiranti panettieri saranno assunti e fino alla conclusione della pena, sfruttando il regime di semi libertà, potranno lavorare in un ‘vero’ panificio.

ULTIME NOTIZIE