Pubblicato il

La Fontina in vetrina alla fiera del Bitto di Morbegno

La Fontina in vetrina alla fiera del Bitto di Morbegno

La Valtellina celebra le eccellenze casearie d'alpeggio

La Fontina e il Raschera d’alpeggio (già ospite d’onore al Quart Formage Festival, lo scorso agosto, a Quart) sono gli ospiti d’onore all’edizione 2011 della fiera nazionale del Bitto di Morbegno (Sondrio) che sarà inaugurata domani, lunedì 17 ottobre e che ha l’obiettivo di celebrare le eccellenze d’alpeggio. La kermesse rappresenta un importante appuntamento per gli alpeggiatori che in questo periodo tornano a valle, dopo aver trascorso l’estate in alpeggio, dedicandosi – talvolta in condizioni disagiate – alla preparazione di un prodotto raffinato che pare addirittura risalga all’epoca dei Celti; secondo alcuni storici infatti il nome Bitto proviene dal medesimo nome celtico che significa perenne.
La tradizione, il duro lavoro, le condizioni spesso proibitive perchè il prodotto sia eccellente: ecco le caratteristiche che accomunano il Bitto all’autoctona fontina.
«La realtà di pascoli incontaminati, di razze autoctone che producono latte di qualità inimitabile, la storia di uomini legati a un territorio magico quanto difficile – spiega Gerardo Benéyton, presidente di Caseus Montanus (foto) – sono i principali attori di questa rassegna che propone l’assoluta eccellenza nel panorama caseario mondiale.
In occasione della Fiera, Benéyton consegnerà ufficialmente una copia del libro ‘Formaggi d’Italia, Grolle d’oro’ – edito da Coopagrival con il patrocinio del ministero delle Politiche Agricole in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia – al presidente del Consorzio Bitto Dop Vincenzo Caniggia.

ULTIME NOTIZIE