Pubblicato il

Donna dell’Anno, scelte le tre finaliste

Sono l’italiana Fiammetta Cappellini, la nepalese Meena Paudel e la sudafricana Caroline Nomfundo Pilisani le tre finaliste dell’edizione 2011 del Premio internazionale La Donna dell’Anno.
I nominativi sono stati scelti dalla giuria presieduta da Luigino Vallet, presidente della Fondazione comunitaria Valle d’Aosta, composta dal presidente del Consiglio regionale, Alberto Cerise, dal giornalista Rai Roberto Olla, dal portavoce della Comunità di Sant’Egidio, Mario Marazziti, dalla documentarista e fondatrice dell’Associazione “Agenda Sant’Egidio”, Maite Carpio Bulgari, dalla presidente del Teatro Stabile di Torino, Evelina Christillin, dal rettore dell’Università della VAlle d’Aosta, Pietro Passerin d’Entrèves, e dal membro del Cda della Fondazione CRT, Giuseppe Piaggio.
Fiammetta Cappellini dal 2008 è capo missione dell’Avsi (Associazione italiana volontari internazionali) ad Haiti dove coordina i progetti Unicef.
Meena Paudel, nepalese, nata con gravi malformazioni alla colonna vertebrale, è program manager della CBM, una Ong che combatte la cecità e le disabilità fisiche e mentali nel Sud del mondo.
Caroline Nomfundo Pilisani, sudafricana di origine nera, è responsabile di una Casa del Sorriso a Cape Town dove sostiene le ragazze vittime di violenze e abusi da parte dei propri mariti e compagni, e quelle malate di Aids o sieropositive.
Il Premio sarà consegnato nel corso della cerimonia in programma venerdì 2 dicembre 2011 alle 19.30, al Teatro Giacosa di Aosta.

ULTIME NOTIZIE