Pubblicato il

Censimento: da lunedì 10 la consegna dei questionari

A partire da lunedì 10 ottobre è possibile restituire i questionari del 15esimo censimento Istat, rilevazione che ha l’obiettivo di conteggiare tutta la popolazione residente sul territorio. Compilare i moduli non è un optional ma un preciso obbligo di legge; in caso di inosservanza le sanzioni pecuniarie possono raggiungere gli oltre 2mila euro per i privati e superare i 5 mila euro per enti e aziende. Si rischia addirittura la cancellazione dagli elenchi anagrafici.
I fogli di famiglia vanno restituiti ai comuni di residenza; oltre all’ufficio comunale censimento, il capoluogo ha attrezzato tre centri di raccolta (biblioteca del quartiere Dora, di viale Europa e cittadella dei giovani), mettendo a disposizione – soprattutto dei più anziani – gli uffici delle assistenti di quartiere e il centro immigrati extracomunitari, dove un mediatore linguistico potrà aiutare nella compilazione e comprensione delle domande. Comuni e Istat auspicano sia utilizzata la compilazione on line dei moduli, collegandosi all’indirizzo http://censimentopopolazione.istat.it e utilizzando la password indicata sul questionario. Domenica 9 però, nel giorno ‘inaugurale’ del censimento, il sito dell’Istat non ha retto il numero degli accessi e si è bloccato per diverse ore. Nel capoluogo, le famiglie interessate dal censimento sfiorano le 16 mila 500.

ULTIME NOTIZIE